SALVIAMO gli OCEANI

Basta plastica usa-e-getta


Ogni minuto l’equivalente di un camion pieno di plastica finisce negli oceani, provocando la morte di tartarughe, uccelli, pesci e cetacei.
Sono 700 le specie animali vittime dell’inquinamento da plastica.

E’ un’emergenza grave che sta minacciando la sopravvivenza di animali che dipendono dal mare per vivere, e che in esso invece, trovano la morte.

Quello che vediamo è solo la punta dell’iceberg: solo il 6% della plastica finisce in spiaggia o galleggia sulla superficie del mare… il resto affonda sui fondali marini, nascosto ai nostri occhi, ma non agli animali che la scambiano per cibo.


GREENPEACE ENTRA IN AZIONE PER PROTEGGERE GLI OCEANI E GLI ANIMALI STRAORDINARI CHE VI ABITANO.

UNISCITI A NOI



Ai ritmi con cui la plastica viene prodotta e immessa sul mercato, riciclare non è più la soluzione: il 90% non è mai stata riciclata, dobbiamo agire in fretta e chiedere alle aziende di ridurre la produzione di plastica usa-e-getta.


AIUTACI CON UNA DONAZIONE E INSIEME SFIDEREMO CHI PER PROFITTO STA TRASFORMANDO LA TERRA IN UN PIANETA DI PLASTICA!

DONA ORA

CON 30

ci aiuti ad investigare e a fare pressione sulle grandi aziende affinché riducano la produzione di plastica usa-e-getta producendo report che dimostrino la gravità dell’inquinamento da plastica in mare.

CON 80

ci aiuti a raggiungere ogni luogo affetto da inquinamento da plastica, anche i più remoti, per monitorare lo stato di salute degli oceani e coinvolgere sempre più persone in loro difesa

L’ingestione involontaria da plastica provoca la morte di pesci, uccelli, tartarughe, balene e delfini. La plastica è ovunque, anche in luoghi remoti come l’Antartico. 170 specie marine sono vittime di ingestione di plastica: una volta ingerita dai pesci, la plastica contamina tutta la catena alimentare e arriva anche sulle nostre tavole.

A partire dagli anni 50 è stata prodotta tanta plastica quanto il peso di 47 milioni di balene blu! Da allora, le grandi aziende non hanno mai smesso di usare plastica, spesso inutile ed eccessiva, senza darci alternative. Dobbiamo risolvere questa crisi partendo dalla fonte, il riciclo da solo non servirà a fermare questa emergenza!

dona ora

Contatti

Email
     sostenitori.it@greenpeace.org

Telefono
     800.969.834
     dal lunedì al venerdì

Fax
     06.45439793

Posta
     Servizio Sostenitori Greenpeace Italia
     Via della Cordonata, 7
     00187 Roma

Donazioni tramite carta di credito

Greenpeace utilizza GestPay e mette al primo posto la sicurezza nella gestione delle transazioni. I nostri donatori possono stare tranquilli, i loro dati sensibili sono al sicuro: il pagamento viene effettuato con il sistema di Banca Sella garantito con certificato digitale "Verisign" con crittografia SSL (Secure Socket layer) a 128 bit. Nello specifico, la piattaforma di Greenpeace utilizza il metodo di integrazione tramite "iFrame".

I dati sensibili relativi alla carta di credito degli utenti vengono processati esclusivamente da Banca Sella per i controlli necessari ad autorizzare il pagamento on line. Questo vale anche per le donazioni regolari effettuate tramite carta di credito: in questo caso la prima quota viene processata contestualmente alla donazione. Le quote successive vengono addebitate utilizzando un token crittografato generato direttamente da Banca Sella.

Greenpeace non avrà, pertanto, mai accesso ai dati relativi alle carte di credito utilizzate per le donazioni, ma gestirà solamente i dati relativi all'anagrafica del sostenitore e alla proprietà della donazione effettuata.

In sintesi
Al momento del pagamento il donatore verrà indirizzato in una pagina interna alla piattaforma di Greenpeace, ma integrata tramite iFrame con la piattaforma di Banca Sella dove inserirà il numero della carta di credito. Tali dati viaggeranno in modo criptato soltanto tra il computer del donatore ed il server sicuro di Banca Sella, rendendo quindi impossibile intercettarli o utilizzarli in qualsiasi altro modo fraudolento, né durante né dopo l'acquisto.

Donazioni tramite PayPal

PayPal è un sistema sicuro per i pagamenti on-line che utilizza efficaci strumenti di prevenzione delle frodi.

Donazioni tramite Addebito diretto bancario o postale (SDD-Sepa Direct Debit)

Dal 1 febbraio 2014, in ottemperanza alla normativa europea n.260/2012 e relativo provvedimento applicativo della Banca d’Italia del 22 febbraio 2013, Greenpeace Onlus ha adottato per l’addebito diretto (RID) il servizio basato sui nuovi standard europei Sepa Direct Debit (SDD CORE).

Per i sostenitori che scelgono il sostegno regolare tramite la Domiciliazione Bancaria non cambierà nulla, poiché Greenpeace Onlus si occuperà direttamente di eseguire tutte le azioni necessarie per garantire l’adeguamento ai nuovi standard.

Sostenere Greenpeace in questo modo è facile e più conveniente sia per te che per l’Associazione. Noi possiamo ridurre le spese amministrative e se la tua banca aderisce a  "RID anch'io" tu non pagherai le spese di commissione.

Per avere maggiori informazioni sul servizio SEPA - SDD è possibile consultare il sito sepaitalia.eu.